Serie B maschile – Play-Off

Ci presentiamo a Trento consapevoli che ci attenderà una sfida difficile resa ancor più tale dall’infortunio che Giorgio subisce in allenamento venerdì mattina prendendo una brutta distorsione della caviglia.
Parlo con il ragazzo e gli spiego che non potrò fare a meno di fargli giocare singolo e doppio per due motivi: il primo derivante dall’obbligo di schierare due giocatori Under 30 del vivaio e secondo perchè in queste condizioni per provare a vincere ho necessità di prendere i singolari numero 3 e numero 4.
La serata prima della gara scorre tranquilla, Pasquale alla fine è triste per la sconfitta della Juventus contro il Real Madrid ma gli altri sono allegri e sereni.
La mattina, arrivati al TC Trento scopriamo che i nostri avversari sono al gran completo ed hanno convocato il loro pezzo forte Boludia-Purkiss spagnolo classifica 2.2.
Decido di schierare nell’ordine Giorgio, Jack, Plamen ed Andrea; come di consueto sono questi ultimi due ad aprire l’incontro. Plamen affronta Endrizzi class. 24 già giustiziato da Andrea 4 anni fa dopo una vera e propria maratona, Plamen appare subito in stato di grazia mentre l’avversario sembra piuttosto timoroso e preoccupato di affrontare il nostro “bulgaro”: dopo neanche un’ora il match è finito con il punteggio di 60 60 e siamo 1-0 per noi!!!!
Intanto Andrea nel campo accanto comincia a prendere a “picconate” Dagnoli class. 28, dopo aver vinto il primo set con il punteggio di 61 Andrea si distrae 5 minuti durante i quali il suo avversario conquista i primi due game del secondo set; subito ripresosi Andrea con un parziale di 6-0 si aggiudica facilmente anche il secondo set.
Siamo 2-0 ed era quello a cui puntavamo prima di iniziare…. il difficile comincia ora…
Giorgio scende in campo con lo spagnolo con il solo scopo di portare a termine il suo incontro ed essere pertanto schierabile anche in doppio, il match è chiaramente è a senso unico per via delle condizioni fisiche di Giorgione ma importante era che il nostro “gladiatore” scendesse in campo.
Jack affronta Weis class. 24 e dopo un avvio contratto il nostro atleta si scioglie e comincia a giocare un buon tennis, nel secondo set si trova a condurre 6-5 e servizio ma complice un paio di giocate scellerate Jack è costretto ad arrendersi al tie-break.
Siamo 2-2, noi non abbiamo scelte, l’unica speranza è quella di arrivare al doppio di spareggio essendo costretto a schierare ancora Giorgio claudicante, gli incontri sono i seguenti: Andrea e Plamen affrontano Bolunda-Endrizzi mentre Jack e Giorgio se la vedono con Wolf 25 e Biscaglia 28.
Andrea e Plamen partono male e subiscono un doppio break, poi ne recuperano uno giocando nettamente meglio ma finiscono per soccombere 6-4. Il secondo set è una altra storia ed i nostri cominciano a sciorinare colpi spettacolari e servizi precisi aggiudicandosi così il secondo parziale con il punteggio di 6-3. Il terzo set comincia sulla falsariga del secondo ed i nostri portacolori si portano 42 con un break. Proprio nel momento in cui comincio a sognare di poter vincere quel doppio Plamen subisce il break sul 4-3, sul 4-5 ed Andrea al servizio i nostri riescono ad annullare 2 match point salvo poi capitolare al turno di servizio successivo complice anche una chiamata errata dell’arbitro di sedia.
Finisce così la nostra avventura nella serie B 2017, partiti con l’obiettivo di non retrocedere ci siamo trovati ai play-off ed abbiamo disputato oggi un grande incontro oltre che un gran campionato.
Grazie a tutti i ragazzi per l’impegno e la voglia di far bene dimostrata:
Pasquale, sempre pronto quando è servito chiude la stagione con 2 vittorie;
Giulio, all’esordio in serie B si è fatto valere con 2 vittorie ed una sconfitta in singolare oltre che un gran contributo in doppio;
Jack, la “chioccia” di questo gruppo sempre vicino ai ragazzi con la sua esperienza e la sua pacatezza e pronto a sacrificarsi quando necessario;
Giorgio, con l’ingrato compito di dover scendere in campo come numero 1 o numero 2 e quindi contro gli avversari più forti ha sempre lottato e cercato di combattere al massimo;
Plamen, la grande scoperta di questa stagione ci ha aiutato con grande professionalità a vincere diverse battaglie mettendosi sempre a disposizione della squadra ed integrandosi con i ragazzi e con il gruppo in maniera sbalorditiva. Spesso i giocatori dell’Est non brillano per la loro capacità di integrarsi in maniera soddisfacente con il gruppo in Italia essendo comunque due popoli diversi dal punto di vista caratteriale. Complice il coinvolgimento dei suoi compagni oggi “Plamen” è diventato uno di noi, sorride 10 volte di più rispetto alle prime discese a Roma ed è esilarante ascoltarlo in uno dei suoi siparietti mentre canta canzoni napoletane!!!!
Andrea, non a caso da me lasciato per ultimo, anche quest’anno ha dimostrato di essere un vero trascinatore per questa squadra aggiudicandosi match importanti e costituendo con Plamen un doppio di altissimo livello.
Appuntamento alla prossima stagione, il prossimo anno riproveremo tutti insieme a conquistare quella serie A2 che farebbe dei nostri sacrifici e della nostra passione la giusta ricompensa.
Grazie delle emozioni che mi avete regalato, spero di avervi aiutato nel mio piccolo a crescere e a diventare oltre che dei bravi giocatori anche dei grandi uomini dentro e fuori del campo.
Mi mancherete tanto perché solo Voi sapete regalarmi tutte le emozioni possibili ed immaginabili, dalla delusione per una sconfitta alla speranza di una vittoria alla gioia di poter stare insieme quelle 10 settimane all’anno.
Grazie di cuore, Vi voglio bene.